Gestione richieste del personale

Gestione richieste del personale

Messaggioda SaraTrib » 02/09/2020, 9:54

Buongiorno,
vi scrivo per un confronto, nel nostro comune attualmente gestiamo le richieste del personale (ferie, permessi, omesse timbr.) in forma cartacea, perciò attraverso protocollo e aggiunta manuale in procedura.
Il nostro programma tuttavia permetterebbe di inserire tali richieste dal portale dipendente al quale ognuno è abilitato...di vantaggioso ci sarebbe il meno lavoro per il protocollo e per me, che trovo già caricata la richiesta e la dovrei solo gestire.
Io vorrei passare definitivamente alle richieste da portale, ma la responsabile contesta che non passando per il protocollo perda di ufficialità.
Da voi come funziona?
SaraTrib
 
Messaggi: 136
Iscritto il: 27/01/2015, 18:57

Re: Gestione richieste del personale

Messaggioda Mgiorgio » 02/09/2020, 13:52

Da noi tutto da portale. Le richieste sono comunque tracciabili e riconducibili al dipendente che le richiede, e al responsabile che le autorizza. Non credo che sia scritto da nessuna parte che le richieste di ferie debbano essere protocollate, perciò trovo assurda questa opposizione, dato che renderebbe il lavoro di tutti più agile...
Mgiorgio
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 18/09/2019, 12:39

Re: Gestione richieste del personale

Messaggioda Samuele77 » 02/09/2020, 17:58

Ma scusa Saratrib, per quale motivo ritenete di dovere protocollare tutti i singoli atti di gestione dell'orario di lavoro? E allora perché non fare un protocollo per ogni ingresso e ogni uscita del dipendente dalla sede di lavoro?
In base al DPR 445/2000:
- sono oggetto di registrazione obbligatoria i documenti ricevuti e spediti dall’amministrazione e tutti i documenti informatici;
- ne sono esclusi le gazzette ufficiali, i bollettini ufficiali e i notiziari della pubblica amministrazione, le note di ricezione delle circolari e altre disposizioni, i materiali statistici, gli atti preparatori interni, i giornali, le riviste, i libri, i materiali pubblicitari, gli inviti a manifestazioni e tutti i documenti già soggetti a registrazione particolare dell'amministrazione.
Se le domande dei dipendenti sono già registrate (vuoi in modo cartaceo, vuoi attraverso un applicativo apposito utilizzato per raccogliere domande, dichiarazioni, autorizzazioni e lavorarle), non c'è alcun motivo di fare protocolli, anzi è un'evidente violazione del divieto di aggravamento dei procedimenti e dell'obbligo di gestione efficiente ed economica delle risorse, in primo luogo delle risorse umane che vengono dedicate a queste attività inutili.
La registrazione telematica mediante applicativo informatico dei singoli atti di gestione dell'orario e del rapporto di lavoro dovrebbe essere di gran lunga preferita: tutta la disciplina che regola l'attività della PA (sia quella interna, sia quella rivolta ai cittadini), quanto meno dal codice dell'amministrazione digitale (2005) in poi (ma anche da prima), va nel senso dell'abolizione della gestione cartacea dei processi in favore della loro gestione con strumenti informatici (al di là degli obblighi normativi, sono indiscutibili i vantaggi in termini di efficacia, efficienza, rapidità, tutela dei dati, abbreviazione dei procedimenti, facilitazione del rapporto con gli utenti ecc.)... dopo tanti anni è francamente sconfortante e sorprendente vedere che ci sono responsabili di servizio che remano ancora in direzione opposta. Dille di studiare un po' di più, magari partendo da qui:
https://docs.italia.it/
Samuele77
 
Messaggi: 361
Iscritto il: 28/03/2015, 10:29

Re: Gestione richieste del personale

Messaggioda an.bal » 04/09/2020, 1:15

Solo portale informatico.
Richieste e autorizzazioni.
an.bal
 
Messaggi: 1389
Iscritto il: 05/01/2015, 12:40

Re: Gestione richieste del personale

Messaggioda Matteo » 04/09/2020, 11:52

Procedura informatica tutta la vita! Non sarà protocollato ma la traccia c'è comunque (peraltro non mi sembra opportuno neppure protocollare questo tipo di richieste), si snellisce la procedura e si inquina meno!
Matteo
 
Messaggi: 60
Iscritto il: 30/11/2017, 17:51

Re: Gestione richieste del personale

Messaggioda SaraTrib » 18/09/2020, 11:51

Grazie a tutti,
confermate quelo che la logica già suggeriva.
Tecnicamente, per gli operai esterni, come fate? Da noi non hanno accessi informatici, né ne avrebbero la capacità! :D
SaraTrib
 
Messaggi: 136
Iscritto il: 27/01/2015, 18:57

Re: Gestione richieste del personale

Messaggioda Samuele77 » 22/09/2020, 15:02

SaraTrib ha scritto:Grazie a tutti,
confermate quelo che la logica già suggeriva.
Tecnicamente, per gli operai esterni, come fate? Da noi non hanno accessi informatici, né ne avrebbero la capacità! :D


Se non sono in grado di utilizzare gli strumenti informatici e telematici necessari al loro lavoro (lavoro che comprende anche il rapporto con il loro responsabile che li gestisce e con gli altri servizi dell'ente), devono essere formati. Se non hanno gli accessi informatici necessari, questi devono essere forniti loro (e dovrebbero anche essere di utilizzo semplice/intuitivo).
Per quanto riguarda la capacità di apprendere (anche con la necessaria formazione) l'utilizzo di nuove (semplici) applicazioni, a mio parere questa capacità è implicita nella conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse che da ormai 20 anni deve essere accertata in tutti i concorsi pubblici (e non solo in quelli relativi a funzioni impiegatizie): art. 37 dlgs 165/2001. Peraltro, oggi la capacità di utilizzare un PC per dialogare con il "mondo esterno" è una capacità di base non meno basilare che il sapere leggere, scrivere e contare, nel senso che non saperlo fare comporta un esercizio molto limitato e deficitario della cittadinanza. In coerenza con questo quadro, la regola dell'art. 37 del dlgs 165/2001 presuppone la tendenziale inconciliabilità dell'analfabetismo informatico con il lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione, anche a prescindere dal fatto che gli strumenti informatici siano o non siano, per il profilo ricoperto, uno strumento di lavoro quotidiano.
Samuele77
 
Messaggi: 361
Iscritto il: 28/03/2015, 10:29


Torna a Personale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Paolo Gros

Esperienza come funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l., società che offre servizi ad ampio spettro all’Ente.

cron