CONCORSO ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO C1

CONCORSO ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO C1

Messaggioda ASTRA FOX » 13/06/2019, 14:53

Buongiorno,
se in un bando di concorso per la posizione in oggetto è indicato come titolo di studio "diploma di scuola secondaria di secondo grado" (senza indicare la durata) dobbiamo accettare domande pervenute solo da chi ha un diploma quinquiennale?
Non riesco a trovare la normativa di riferimento..

Grazie
ASTRA FOX
 
Messaggi: 70
Iscritto il: 08/01/2015, 13:51

Re: CONCORSO ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO C1

Messaggioda AsproMonte » 13/06/2019, 15:48

Il diploma per definizione è solo quello del corso di studi dei 5 anni di scuole superiori, diversamente non si chiama diploma (ma attestato se non ricordo male) ;)

(e comunque per un posto categoria C1, ex VI qualifica funzionale, è necessario il diploma di scuola superiore di 5 anni)
Dove finisce la logica inizia la ferrovia (e la contabilità armonizzata)!
Avatar utente
AsproMonte
 
Messaggi: 846
Iscritto il: 16/02/2018, 17:02

Re: CONCORSO ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO C1

Messaggioda Samuele77 » 13/06/2019, 20:20

Il primo consiglio è scrivere in modo chiaro e non ambiguo i bandi. E' l'ente per primo che deve sapere esattamente quali requisiti intende chiedere per ogni profilo (le declaratorie del CCNL si limitano a stabilire che appartengono alla categoria C i lavoratori che svolgono attività caratterizzate da approfondite conoscenze mono specialistiche la cui base teorica è acquisibile con la scuola superiore). L'ente dovrebbe stabilire i requisiti di accesso ai vari profili con atti a valenza generale, come il regolamento degli uffici o il regolamento per il reclutamento del personale oppure ancora il mansionario/catalogo dei profili professionali. Il bando a questo punto si limiterà a riportare il requisito già previsto dal regolamento, con eventuali ulteriori specificazioni.

In secondo luogo consiglio di leggere il seguente articolo, pubblicato alcuni anni fa su http://www.gazzettaamministrativa.it:

Il diploma rilasciato da un istituto professionale di durata triennale non può essere inteso quale diploma di istruzione secondaria superiore

segnalazione del Prof. Avv. Enrico Michetti della sentenza del Consiglio di Stato


Secondo un consolidato indirizzo giurisprudenziale per diploma di istruzione secondaria di secondo grado non si intende il diploma rilasciato da qualsiasi scuola cui si acceda dopo un corso di studi medi inferiori, ma solo quello che si conclude con un esame di maturità o di abilitazione che consente l’accesso agli studi universitari o abilita all’esercizio di una professione (C.d.S., sez. VI, 18 agosto 2010, n. 5886; sez. IV, 16 marzo 2004, n. 1387; sez. IV, 1° ottobre 1999, n. 1232; sez. VI, 25 febbraio 1998, n. 213; così anche C.d.S., sez. II, 8 luglio 2010, n. 2609, con riferimento all’interpretazione da dare all’espressione “diploma di istruzione secondaria superiore”, contenuta nei bandi per l’accesso alle carriere di concetto). Ai sensi del combinato disposto degli artt. 191 e 195 del D. Lgs. 16 aprile 1994, n. 297 (ai fini dell’ammissione ai concorsi a posti di pubblico impiego) il diploma rilasciato da un istituto professionale di durata triennale non può essere inteso quale diploma di istruzione secondaria superiore, in quanto esso, nella misura in cui è conseguito solo in esito ad un corso triennale di studi, ha valore legale nei limiti previsti in particolare dal succitato art. 195, comma 2, tant’è che dà diritto a particolare valutazione nei concorsi, per soli titoli e per titoli ed esami, per l’assunzione nei ruoli di carattere tecnico ai quali si accede con il possesso di licenza di scuola secondaria di primo grado, né è assimilabile in alcun caso al diploma di maturità professionale, definito dall’art. 1, comma 1, della legge 10 dicembre 1997, n. 425, quale esame di Stato conclusivo del corso di studio d’istruzione secondaria superiore da sostenere al termine dei corsi integrativi (C.d.S., sez. V, 11 maggio 2009, n. 2881; 6 maggio 2008, n. 2375; con specifico riguardo al diploma di computista commerciale rilasciato da un istituto professionale, C.d.S., 19 ottobre 2004, n. 6728).
Samuele77
 
Messaggi: 246
Iscritto il: 28/03/2015, 10:29


Torna a Personale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 13 ospiti

Paolo Gros

Funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l. tramite la quale è in grado di offrire servizi ad ampio spettro all’Ente.  Scarica CV >