addebiti sdd

addebiti sdd

Messaggioda emanuele1976 » 04/02/2019, 13:13

Buongiorno,
una mia collega ha stipulato (senza confrontarsi con me) un contratto per il pagamento delle spese postali tramite affrancatrice, attraverso addebiti diretti sdd.
Le spese addebitate saranno in parte fisse (e su queste potrei essere possibilista) e in parte variabili (a consumo).
E' accettabile questa modalità secondo voi?
Il mio dubbio nasce anche per i canoni (parte fissa) ma, soprattutto, per le spese di natura variabile, che in questo modo non sarebbero più liquidate dall'ufficio di competenza.
Se questa clausola contrattuale fosse illeggittima, dovrei chiedere alla mia collega di annullare il contratto?
Cosa ne pensate?
Vi ringrazio in anticipo e saluto cordialmente
emanuele1976
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 04/02/2019, 10:01

Re: addebiti sdd

Messaggioda AsproMonte » 04/02/2019, 18:16

Perché non sarebbero più liquidate dall'ufficio di competenza? Basta imputarle su apposito capitolo gestito dall'ufficio di competenza e risolvi il problema ... ad ex bancario sono tutta la vita a favore delle domiciliazioni (o SDD come si chiamano adesso) :D
Dove finisce la logica inizia la ferrovia (e la contabilità armonizzata)!
Avatar utente
AsproMonte
 
Messaggi: 846
Iscritto il: 16/02/2018, 17:02

Re: addebiti sdd

Messaggioda emanuele1976 » 04/02/2019, 20:07

Ciao innanzitutto grazie molte per il contributo,

penso però che se così fosse, facendo un esempio più facile di utilizzo di SDD per altre utenze (energia acqua gas), queste verrebbero pagate senza un previo controllo da parte del funzionario competente.

In passato è capitato che l'ufficio tecnico avesse contestato delle letture, ottenendo ragione, alla fine di un contenzioso: se le fatture fossero state nel frattempo pagate dal tesoriere (e regolarizzate dalla ragioneria), penso che il procedimento di spesa non sarebbe stato corretto (mancando il preventivo controllo di liquidazione dell'ufficio competente).

E comunque la fase della liquidazione è una fase prevista come essenziale per la spesa ... non so se sia giusto dunque (o comunque opportuno) estendere queste modalità anche alle spese variabili.

Ho apprezzato davvero la tua risposta, ma per quanto ho scritto sopra, mi rimangono dei dubbi ... tu quindi in quali casi utilizzi gli addebiti diretti?

Anche altri si fanno meno "problemi" di me?

Grazie mille ancora
emanuele1976
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 04/02/2019, 10:01

Re: addebiti sdd

Messaggioda AsproMonte » 05/02/2019, 17:14

Di solito si ricevono le fatture con discreto anticipo rispetto all'addebito materiale in conto corrente ed in caso di problemi (ne ho avuti alcuni per la cronaca) è sufficiente entro il giorno precedente alla scadenza mandare comunicazione alla tesoreria di rifiuto dell'addebito ... tutto risolvibile abbastanza semplicemente almeno per quella che è stata la mia esperienza ;)
Dove finisce la logica inizia la ferrovia (e la contabilità armonizzata)!
Avatar utente
AsproMonte
 
Messaggi: 846
Iscritto il: 16/02/2018, 17:02


Torna a Finanziario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 18 ospiti

Paolo Gros

Funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l. tramite la quale è in grado di offrire servizi ad ampio spettro all’Ente.  Scarica CV >