malattia e comporto

malattia e comporto

Messaggioda guidur » 22/03/2021, 17:38

sono un D.6 è lavoro in un piccolo comune e sono il solo della segreteria. Nel corso del 2019 ho avuto un grave problema di salute (bypass si può dire) e mi hanno messo in malattia per ca 7 mesi. Purtroppo altre brevi assenze per malattia hanno portato ad avvicinarmi pericolosamente al limite dei 270 gg nel triennio ( con conseguente riduzione stipendiale). Per spirito di servizio nel corso del 2019 ho continuato a seguire le pratiche dell'ufficio recandomi al lavoro (timbrando regolarmente il badge) pur non facendo l'orario completo ( ca 70/80% dell'orario). Tale situazione ha fatto si che in pratica le assenze effettive non siano state di 7 mesi bensì max 2 mesi (60 gg).
Ora mi stanno contestando la situazione del comporto e vorrebbero farmi la riduzione stipendiale. Sono stato un cretino io oppure mi devono in qualche maniera riconoscere il servizio svolto durante la malattia ?

grazie

PS: non sono una posizione organizzativa e so che il responsabile non poteva farmi entrare al lavoro in costanza di certificazione di malattia...... ma oramai ....
guidur
 
Messaggi: 47
Iscritto il: 06/01/2015, 20:23

Re: malattia e comporto

Messaggioda Matteo » 23/03/2021, 12:22

Scusa se sono un pò troppo diretto, ma mi viene da chiedermi come si potesse timbrare il badge in malattia........cioè, se fosse arrivato un controllo INPS? se fossi scivolato e avessi avuto un infortunio? Se lavorando avessi fatto un errore che avesse comportato una responsabilità civile o patrimoniale?
L'unica cosa che potrebbe venirmi in mente, al netto di questa cosa del lavoro in malattia timbrato (anche io ho lavorato in malattia, ma da remoto.......senza lasciare traccia del mio passaggio diciamo), è la fruizione della malattia salvavita.
Ma è impensabile a mio avviso conteggiare la malattia a ore.......
Matteo
 
Messaggi: 69
Iscritto il: 30/11/2017, 17:51

Re: malattia e comporto

Messaggioda guidur » 23/03/2021, 13:27

OK, sono d'accordo su tutto e conscio anche del fatto che la malattia non può essere ad ore ma tant'è. Spero che non debba essere un giudice a risolvere la questione. Ma io cosa posso fare a questo punto oltre a contestare formalmente la presa di posizione del responsabile del personale ?

Avrei potuto fare qlcs da casa, ma avrei ugualmente lasciato tracce: login sistema informativo comune con pw personali su tante pratiche on line Sico, inps, inail ecc.. una marea .....

ho marcato elettronicamente anche quando sono stato (2018 , si sono sfortunato) in Infortunio abbastanza lungo.
guidur
 
Messaggi: 47
Iscritto il: 06/01/2015, 20:23

Re: malattia e comporto

Messaggioda Matteo » 24/03/2021, 9:22

Penso che ricorrere al giudice sarebbe controproducente sia per te che per l'ente.
Ripeto, si potrebbe chiedere una certificazione al medico riguardante la natura della malattia, da inquadrare nelle terapie salvavita (quindi che non concorre al comporto).
Matteo
 
Messaggi: 69
Iscritto il: 30/11/2017, 17:51


Torna a Personale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 11 ospiti

Paolo Gros

Esperienza come funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l., società che offre servizi ad ampio spettro all’Ente.