riposo elettorale

riposo elettorale

Messaggioda Mariposa » 14/09/2020, 9:19

Buongiorno, un dipendente che lavora su 5 giorni sarà scrutatore ai prossimi seggi. Sabato sarà ai seggi dalle 15 del pomeriggio per preparazione schede, domenica seggi, lunedì seggi. Mi chiedo se è corretto quanto segue:
- assegnazione di una giornata riposo a seguito del lavoro di sabato (anche se dovesse lavorare solo un paio d'ore)
- assegnazione di una giornata di riposo a seguito del lavoro di domenica
- per lunedì nel caso in cui le operazioni dei seggi andassero oltre l'orario del suo lavoro (lavorerebbe fino alle 14.00) sarebbe corretto assegnare un altro giorno di riposo compensativo o pari ore di riposo?
Grazie!
Mariposa
 
Messaggi: 315
Iscritto il: 22/09/2015, 10:53

Re: riposo elettorale

Messaggioda Ranger » 14/09/2020, 13:24

No, il riposo compensativo riguarda solo i giorni di seggio per i quali non vi sarebbe stata la normale prestazione lavorativa in ufficio. Quindi, se il dipendente lavora su 5 giorni LUN-VEN, ha diritto a 2 giorni di riposo compensativo(per l'attività elettorale svolta sabato e domenica); se lavora su 6 giorni LUN-SAB, ha diritto a 1 giorno di riposo compensativo .

p.s.
comunque la votazione terminerà lunedì 21 settembre alle ore 15:00, dopodiché inizierà lo scrutinio delle schede.

Come di consueto, se lo scrutinio dovesse finire dopo la mezzanotte, risulterà lavorata anche la giornata di martedì e il dipendente può rimanere a casa anche in tale giorno.
(in alcune località si votano anche 4-5 schede, tra referendum, regionali, comunali e municipalità: esempio Venezia)
Ultima modifica di Ranger il 15/09/2020, 16:57, modificato 1 volta in totale.
Ranger
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 22/04/2020, 20:29

Re: riposo elettorale

Messaggioda Mariposa » 14/09/2020, 14:44

Grazie Ranger, dimmi se ho capito bene: se lunedì va oltre la mezzanotte il martedì si considera lavorato ma non ha diritto poi ad assentarsi anche di mercoledì
Mariposa
 
Messaggi: 315
Iscritto il: 22/09/2015, 10:53

Re: riposo elettorale

Messaggioda Ranger » 15/09/2020, 16:54

Se lo scrutinio finisce martedì notte alle ore 00.01, la giornata di martedì risulta "lavorata" per intero.

Dopodiché il dipendente può chiedere il riposo compensativo per mercoledì-giovedì (o altre giornate) in accordo con il dirigente.

Se il dirigente rifiuta di concedere il riposo per necessità d'ufficio, il lavoratore ha diritto al pagamento di specifiche quote retributive, in aggiunta alla ordinaria retribuzione mensile (rif. Art. 1 della Legge 29 gennaio 1992, n. 69)
Ranger
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 22/04/2020, 20:29


Torna a Personale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

Paolo Gros

Esperienza come funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l., società che offre servizi ad ampio spettro all’Ente.