CONDIVISIONE NUOVO TESTO ACCERTAMENTO ESECUTIVO

Re: CONDIVISIONE NUOVO TESTO ACCERTAMENTO ESECUTIVO

Messaggioda lucio guerra » 03/02/2024, 19:14

... Ci sono buone ragioni per ritenere che il D.M. si limiterà a disciplinare i casi esclusi per i tributi delle Agenzie fiscali.....

Intanto va evidenziato che le fattispecie escluse, a ben vedere, coprono gran parte degli accertamenti emessi
dai Comuni, quasi tutti automatizzati o sostanzialmente automatizzati, considerato che nel campo dei tributi
locali le questioni estimative sono veramente poche, come pure le questioni riguardanti la spettanza di
agevolazioni.

Andrebbero quindi individuate, per i Comuni, due macro-tipologie di casi soggetti all’obbligo del contraddittorio:

1) questioni estimative (si pensi alle rettifiche del valore Imu delle aree edificabili oppure agli accertamenti Tari
relativi alle aree di produzione di rifiuti speciali);

2) diniego di agevolazioni richieste (si pensi all’esonero dall’Imu per gli enti non commerciali).

Per il resto è da escludere l’instaurazione del contraddittorio con il contribuente che non ha versato il tributo o che lo ha versato parzialmente o in ritardo, oppure per le omesse e infedeli dichiarazioni a eccezione dei
limitati casi prima indicati.


Pertanto, in assenza del Dm che delimita la portata applicativa del contraddittorio, questo non può essere
applicato a tutti i casi, ma al più dovrebbe essere limitato a quelli rientranti nelle due macro-tipologie
richiamate.
lucio guerra
Moderatore Forum Tutto PA
lucioguerrainfo@gmail.com
Avatar utente
lucio guerra
 
Messaggi: 6601
Iscritto il: 31/12/2014, 12:52
Località: Fratte Rosa

Re: CONDIVISIONE NUOVO TESTO ACCERTAMENTO ESECUTIVO

Messaggioda Kaleb » 03/02/2024, 19:17

Concordo con te, Lucio. Visioni che estendono eccessivamente la portata dell'obbligo sono irricevibili.
Kaleb
 
Messaggi: 1214
Iscritto il: 08/07/2018, 15:56

Re: CONDIVISIONE NUOVO TESTO ACCERTAMENTO ESECUTIVO

Messaggioda tributi_bs » 08/02/2024, 13:38

Buongiorno a tutti,
nonostante io sia totalmente d'accordo con Lucio, anche le newsletter che ci arrivano (vedasi le newsletter odierna di una nota società di cui non cito il nome per ovvi motivi) continuano a intendere che i Comuni devono rivedere il sistema degli accertamenti alla luce del contraddittorio preventivo...
Nulla viene citato, anche nelle "osservazioni conclusive", sul fatto che nelle situazioni di Omesso/Parziale versamento, si possa derogare da questo intricato procedimento.
Secondo voi quando potrà essere chiarita ufficialmente la cosa?

Grazie
tributi_bs
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 13/10/2022, 11:55

Re: CONDIVISIONE NUOVO TESTO ACCERTAMENTO ESECUTIVO

Messaggioda lucio guerra » 08/02/2024, 14:47

mai..... o perlomeno non totalmente

quindi dovete responsabilmente prendere una posizione e non attendere che qualcuno vi dica cosa dovete fare

questo è il ruolo di un responsabile di servizio
lucio guerra
Moderatore Forum Tutto PA
lucioguerrainfo@gmail.com
Avatar utente
lucio guerra
 
Messaggi: 6601
Iscritto il: 31/12/2014, 12:52
Località: Fratte Rosa

Re: CONDIVISIONE NUOVO TESTO ACCERTAMENTO ESECUTIVO

Messaggioda lucio guerra » 08/02/2024, 14:54

anche la bozza di decreto in discussione sembra andare nella direzione che avevamo inteso io e kaleb e precisamente che il dm si limiterà a disciplinare i casi esclusi per i tributi delle Agenzie fiscali..... e saranno tante le tipologie escluse, solo alcune di esse paragonabili, per stessa tipologia di contestazione, ai tributi locali

quindi mi sembra molto ragionevole quello che ho già scritto

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Nella bozza di decreto

Sono le 27 tipologie di «atti automatizzati o sostanzialmente automatizzati» per i quali è escluso l’obbligo di contradditorio preventivo, una delle novità più importanti della riforma dello Statuto del contribuente. A indicarle è una bozza del decreto attuativo del ministero dell’Economia.

Dell’elenco fanno, tra gli altri, parte ruoli, cartelle, notifiche di espropri,
- accertamenti parziali e atti di recupero nati da incroci di dati
- accertamenti parziali in base agli elementi segnalati dall’anagrafe tributaria
- atti di recupero per riscossione dei crediti indebitamente utilizzati
- atti di contestazione per omessi o carenti versamenti
- le ricevute di scarto dei pagamenti F24;
- ricevute che seguono la sospensione degli effetti delle comunicazioni dei crediti, i provvedimenti di cessazione della partita Iva e di esclusione dalla banca dati dei soggetti che effettuano operazioni intracomunitarie, invalidazione e inibizione alla presentazione di dichiarazioni d’intento ed emissione di fattura elettronica, rifiuto della restituzione di tributi, sanzioni pecunarie e interessi o altri accessori non dovuti;
- rigetto delle richieste di dilazione;
- atti di accertamento per omesso, insufficiente o tardivo versamento per tasse automobilistiche erariali, addizionale erariale della tassa automobilistica, tasse sulle concessioni governative per l’impiego di apparecchiature terminali per il servizio radiomobile pubblico terrestre di comunicazione.

Sono considerati automatizzato e quindi escluse dall’obbligo di contraddittorio ogni atto emesso dall’amministrazione finanziaria basato su dati dai quali le violazioni risultino in modo certo e preciso.
lucio guerra
Moderatore Forum Tutto PA
lucioguerrainfo@gmail.com
Avatar utente
lucio guerra
 
Messaggi: 6601
Iscritto il: 31/12/2014, 12:52
Località: Fratte Rosa

Re: CONDIVISIONE NUOVO TESTO ACCERTAMENTO ESECUTIVO

Messaggioda pieromar » 11/02/2024, 20:26

DOMANDA: Il medesimo testo previsto dalla nuova normativa da inserire negli accertamenti esecutivi deve essere trascritto anche nei SOLLECITI TARI da emettere prossimamente?
pieromar
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 19/01/2015, 22:12

Re: CONDIVISIONE NUOVO TESTO ACCERTAMENTO ESECUTIVO

Messaggioda Kaleb » 12/02/2024, 2:57

Il sollecito non è atto autonomamente impugnabile nel senso di cui all'art. 19 D.Lgs. 546/1992, quindi no ..
Kaleb
 
Messaggi: 1214
Iscritto il: 08/07/2018, 15:56

Re: CONDIVISIONE NUOVO TESTO ACCERTAMENTO ESECUTIVO

Messaggioda situation » 12/02/2024, 15:05

Buongiorno a tutti.
Richiamando quanto scritto da Lucio all’inizio del post, considerato che ormai è praticamente certo che gli atti di omesso versamento non dovrebbero rientrare nel contraddittorio preventivo, vi sembra corretto e legittimo inserire un cenno al decreto legge, scrivendo appena dopo una frase del tipo:
- il presente atto di accertamento per omesso/parziale versamento non rientra nella fattispecie a cui applicare il principio del contraddittorio preventivo.
Avatar utente
situation
 
Messaggi: 383
Iscritto il: 14/01/2015, 13:19

Precedente

Torna a Tributi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 34 ospiti

Paolo Gros

Esperienza come funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Lucio Guerra

Responsabile Tributi e Informatica di una Unione di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l., società che offre servizi ad ampio spettro all’Ente.

cron