residenza e dimora prima casa

residenza e dimora prima casa

Messaggioda CRISTINA » 13/09/2023, 18:16

Buon giorno vi chiedo un'aiuto sulla seguente casistica:
una contribuente fino al 24.1.23 ( data del decesso dal marito) era proprietaria per il 50% delle casa coniugale ( casa A) composta da un'abitazione A2 e due C6( la coppia ha un figlio maggiorenne)
Nel 2017 il coniuge ha trasferito la residenza nello stesso comune ma in altra sede ( casa B)

A seguito del decesso del coniuge del 2023 come deve essere considerata il 50% della casa coniugale casa A che viene ripartito tra la moglie e il figlio?
Nello specifico la moglie vuole applicare il diritto d'uso e abitazione sulla quota ereditata della casa coniugale?
E' corretto? Cosa posso richiedre per asseverare la sua richiesta?
Se si può applicarlo su tutte e tre le unita'della casa A ( sulla seconda pertinenza pagando il 100% )ed escludere il figlio?
Grazie
CRISTINA
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 07/01/2015, 10:23

Re: residenza e dimora prima casa

Messaggioda Kaleb » 18/09/2023, 15:16

La signora non può fare quello che vuole. Il diritto di abitazione ex art. 540 comma 2 Cod.Civ. del coniuge superstite riguarda solo la casa coniugale in cui dimoravano al momento del decesso, a condizione che fosse di proprietà del de cuius o comune ad entrambi.
Kaleb
 
Messaggi: 1233
Iscritto il: 08/07/2018, 15:56


Torna a Tributi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti

Paolo Gros

Esperienza come funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Lucio Guerra

Responsabile Tributi e Informatica di una Unione di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l., società che offre servizi ad ampio spettro all’Ente.