Tari e agevolazioni per avvio al recupero.

Tari e agevolazioni per avvio al recupero.

Messaggioda situation » 28/03/2015, 9:43

Buongiorno,
sono a chiedervi gentilmente visto che dobbiamo rivedere il regolamento Tari, se i due famosi commi della legge di stabilità 147/2013 e cioè il 649 e il 661 sono ancora entrambi in vigore nonostante dicano due cose diverse sulla medesima situazione e cioè i rifiuti avviati al recupero da parte della ditta.
In specifico vorrei sapere da voi se il Comune è obbligato ad inserire l'esenzione per chi avvia al recupero?
O se invece può inserire un comma dove mette la facoltà di esentare la parte variabile?
Mi sapreste anche gentilmente spiegare a norma di legge cosa significa esattamente avviati al recupero?
(es. la vendita del ferro scartato da parte di un fabbro è "recupero"?)
Grazie mille
Avatar utente
situation
 
Messaggi: 299
Iscritto il: 14/01/2015, 13:19

Re: Tari e agevolazioni per avvio al recupero.

Messaggioda lucio guerra » 28/03/2015, 13:01

INSERITI IN 1^ LETTURA ALLA CAMERA LEGGE DI STABILITA’ 2014
649. Nella determinazione della superficie assoggettabile alla TARI non si tiene conto di quella parte di essa ove si formano, in via continuativa e prevalente, rifiuti speciali, al cui smaltimento sono tenuti a provvedere a proprie spese i relativi produttori, a condizione che ne dimostrino l'avvenuto trattamento in conformità alla normativa vigente.
INSERITO IN SEDE DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 16 DEL 06.03.2014 (DL TASI) – 1^ lettura Camera
Per i produttori di rifiuti speciali assimilati agli urbani, nella determinazione della TARI, il comune disciplina con proprio regolamento riduzioni della quota variabile del tributo proporzionali alle quantità di rifiuti speciali assimilati che il produttore dimostra di aver avviato al riciclo, direttamente o tramite soggetti autorizzati. Con il medesimo regolamento il comune individua le aree di produzione di rifiuti speciali non assimilabili e i magazzini di materie prime e di merci funzionalmente ed esclusivamente collegati all'esercizio di dette attività produttive, ai quali si estende il divieto di assimilazione. Al conferimento al servizio pubblico di raccolta dei rifiuti urbani di rifiuti speciali non assimilati, in assenza di convenzione con il comune o con l'ente gestore del servizio, si applicano le sanzioni di cui all'articolo 256, comma 2, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

ABROGATO IN SEDE DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 16 DEL 06.03.2014 (DL TASI)
661.
Il tributo non è dovuto in relazione alle quantità di rifiuti assimilati che il produttore dimostri di aver avviato al recupero.
lucio guerra
Moderatore Forum Tutto PA
lucioguerrainfo@gmail.com
Avatar utente
lucio guerra
 
Messaggi: 5445
Iscritto il: 31/12/2014, 12:52
Località: Fratte Rosa

Re: Tari e agevolazioni per avvio al recupero.

Messaggioda situation » 28/03/2015, 13:08

Grazie gentilissimo!!!
Avatar utente
situation
 
Messaggi: 299
Iscritto il: 14/01/2015, 13:19

Re: Tari e agevolazioni per avvio al recupero.

Messaggioda situation » 30/03/2015, 9:24

Scusate, domanda ulteriore per Lucio o chi può rispondere:

"rifiuti avviati al reciclo" cosa intendono secondo voi?
Reciclo lo si può intendere come recupero o reciclo ha un significato tecnico particolare?

Grazie
Avatar utente
situation
 
Messaggi: 299
Iscritto il: 14/01/2015, 13:19

Re: Tari e agevolazioni per avvio al recupero.

Messaggioda Paolo Gros » 30/03/2015, 10:18

beh , materiale riutilizzato ovvero riutilizzabile
Paolo Gros
Moderatore Forum Tutto Pa

paologros1958@libero.it
paologros1958@gmail.com
Paolo Gros
 
Messaggi: 9429
Iscritto il: 02/01/2015, 8:57

Re: Tari e agevolazioni per avvio al recupero.

Messaggioda situation » 30/03/2015, 10:27

"beh , materiale riutilizzato ovvero riutilizzabile"

Paolo intanto grazie,ma la mia domanda più dal lato pratico era intesa a capire se questo termine possa poi essere paragonato o cmq essere confuso con la normale attività di raccolta e smaltimento (cosa appunto che anche ditte specializzate possono fare...).
Spero di farmi capire. In sostanza è un comma e un termine inteso a "tutto" o il termine reciclo/recupero è specifico ed è dimostrabile da particolari formulari o codici?
Grazie
Avatar utente
situation
 
Messaggi: 299
Iscritto il: 14/01/2015, 13:19

Re: Tari e agevolazioni per avvio al recupero.

Messaggioda Paolo Gros » 30/03/2015, 10:28

direi assolutamente specifico e dimostrale nelle quantita' avviate al recupero ed effettivamente recuperabili
Paolo Gros
Moderatore Forum Tutto Pa

paologros1958@libero.it
paologros1958@gmail.com
Paolo Gros
 
Messaggi: 9429
Iscritto il: 02/01/2015, 8:57

Re: Tari e agevolazioni per avvio al recupero.

Messaggioda situation » 30/03/2015, 10:44

Paolo, scusa l'ignoranza in materia di rifiuti, ma come posso distinguere un rifiuto avviato al semplice recupero e smaltimento, da un rifiuto speciale assimilato avviato al riciclo?
Avatar utente
situation
 
Messaggi: 299
Iscritto il: 14/01/2015, 13:19

Re: Tari e agevolazioni per avvio al recupero.

Messaggioda Paolo Gros » 30/03/2015, 10:45

questo dovra' indicarlo la ditta che provvedere alla raccolta ed allao smaltimento
Paolo Gros
Moderatore Forum Tutto Pa

paologros1958@libero.it
paologros1958@gmail.com
Paolo Gros
 
Messaggi: 9429
Iscritto il: 02/01/2015, 8:57

Re: Tari e agevolazioni per avvio al recupero.

Messaggioda situation » 30/03/2015, 10:53

grazie Paolo
Avatar utente
situation
 
Messaggi: 299
Iscritto il: 14/01/2015, 13:19

Prossimo

Torna a Tributi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

Paolo Gros

Esperienza come funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l., società che offre servizi ad ampio spettro all’Ente.