RISCOSSIONE COATTIVA

RISCOSSIONE COATTIVA

Messaggioda naike » 02/04/2021, 17:52

Buonasera a tutti,
tra di voi c'è qualcuno che svolge internamente la fase di riscossione coattiva dei tributi con ingiunzione (e ora con accertamento esecutivo)? Come viene svolta praticamente?
Effettuate direttamente fermi amministrativi, pignoramenti, ecc.. oppure vi avvalete di società specializzate?

Mi spiego: nel mio comune, a partire dai primi anni 2000, la riscossione coattiva è stata effettuata a mezzo ingiunzione. I risultati, nel primo decennio, sono stati soddisfacenti, essendo un piccolo comune con "buoni pagatori". Con la notifica dell'ingiunzione si portavano già a casa buoni risultati.
Nell'ultimo decennio, invece, la gestione e i risultati sono peggiorati, vuoi per il minore tempo che è stato dedicato a questa fase (sono diminuite le ore dell'ufficio tributi e, come sapete, i tributi locali si sono parecchio complicati), vuoi perché è peggiorata la situazione economica generale e molti contribuenti, anche imprese con importi dovuti elevati, fanno più fatica a pagare.
Ci siamo avvalsi di una società di recupero crediti, con pessimo esito, e dell'ufficiale giudiziario che è stato invece un po' più efficace (con i contribuenti senza particolari difficoltà economiche).

Purtroppo, nel tempo lavoro che ho a disposizione faccio veramente fatica a seguire la fase post ingiunzione che, a mi avviso richiede interventi tempestivi e soprattutto competenze specifiche (non saprei da che parte cominciare per un fermo amministrativo, per esempio).
Il risultato è che queste ingiunzioni vengono emesse e notificate da noi, date all'ufficiale giudiziario e, se non realizzate subito, rimangono lì senza un prosieguo…
Mi chiedevo quindi se qualche collega mi può dare delle dritte oppure dirmi se ha trovato valido l'affidamento a società esterne.
Colgo l'occasione per augurare a tutti una serena Pasqua!
naike
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 15/01/2016, 10:37

Re: RISCOSSIONE COATTIVA

Messaggioda lucio guerra » 06/04/2021, 13:22

Buonasera a tutti,
tra di voi c'è qualcuno che svolge internamente la fase di riscossione coattiva dei tributi con ingiunzione (e ora con accertamento esecutivo)? Come viene svolta praticamente?
Effettuate direttamente fermi amministrativi, pignoramenti, ecc.. oppure vi avvalete di società specializzate?

DEVI AVERE UN UFFICIALE DI RISCOSSIONE CON DECRETO PREFETTIZIO e puoi fare direttamente anche le procedure esecutive

Mi spiego: nel mio comune, a partire dai primi anni 2000, la riscossione coattiva è stata effettuata a mezzo ingiunzione. I risultati, nel primo decennio, sono stati soddisfacenti, essendo un piccolo comune con "buoni pagatori". Con la notifica dell'ingiunzione si portavano già a casa buoni risultati.

MOLTI COMUNI HANNO LA STESSA SITUAZIONE ricordo che l'ingiunzione è il primo atto del procedimento di coazione ma non atto del processo esecutivo che inizia col pignoramento.

Nell'ultimo decennio, invece, la gestione e i risultati sono peggiorati, vuoi per il minore tempo che è stato dedicato a questa fase (sono diminuite le ore dell'ufficio tributi e, come sapete, i tributi locali si sono parecchio complicati), vuoi perché è peggiorata la situazione economica generale e molti contribuenti, anche imprese con importi dovuti elevati, fanno più fatica a pagare.

E' PEGGIORATO PER TUTTI molto spesso i soggetti che vanno a riscossione coattiva sono sempre gli stessi, soprattutto nei piccoli comuni

Ci siamo avvalsi di una società di recupero crediti, con pessimo esito, e dell'ufficiale giudiziario che è stato invece un po' più efficace (con i contribuenti senza particolari difficoltà economiche).

Purtroppo, nel tempo lavoro che ho a disposizione faccio veramente fatica a seguire la fase post ingiunzione che, a mi avviso richiede interventi tempestivi e soprattutto competenze specifiche (non saprei da che parte cominciare per un fermo amministrativo, per esempio).
Il risultato è che queste ingiunzioni vengono emesse e notificate da noi, date all'ufficiale giudiziario e, se non realizzate subito, rimangono lì senza un prosieguo…
Mi chiedevo quindi se qualche collega mi può dare delle dritte oppure dirmi se ha trovato valido l'affidamento a società esterne.

AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE RISCOSSIONE COATTIVA A DITTA ISCRITTA ALL'ALBO
https://www.finanze.gov.it/opencms/it/f ... cali/page/
lucio guerra
Moderatore Forum Tutto PA
lucioguerrainfo@gmail.com
Avatar utente
lucio guerra
 
Messaggi: 5721
Iscritto il: 31/12/2014, 12:52
Località: Fratte Rosa

Re: RISCOSSIONE COATTIVA

Messaggioda naike » 06/04/2021, 18:04

Buonasera,
grazie della risposta!
Mi sfuggiva proprio il particolare della necessità di avere un ufficiale di riscossione nominato con decreto prefettizio... particolare non da poco direi... :shock:

Come ho detto, fino ad ora ci siamo avvalsi dell'ufficiale giudiziario, che può effettuare i pignoramenti ma quello che trovo difficoltoso nella mia realtà è rispettare le tempistiche e coordinare le sue azioni, dato che comunque lui si muove solo dietro nostro input.
Per questo avrei proposto di esternalizzare la fase post ingiunzione...

Ma c'è qualche collega tra voi che riscuote con ingiunzione e non con AdER?
naike
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 15/01/2016, 10:37

Re: RISCOSSIONE COATTIVA

Messaggioda NIKI » 08/04/2021, 16:50

Ciao Naike, io lavoro per una società recupero crediti, se vuoi puoi contattarmi e parlarne.
NIKI
 
Messaggi: 166
Iscritto il: 31/03/2015, 14:44


Torna a Tributi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti

Paolo Gros

Esperienza come funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l., società che offre servizi ad ampio spettro all’Ente.