Casi IMU

Casi IMU

Messaggioda mafalda rossi » 25/03/2021, 10:07

Buongiorno a tutti ho bisogno di sottoporvi due quesiti:

1) è possibile accogliere istanza, pervenuta a febbraio 2021, di rimborso IMU anno 2015, per somme versate in più con ravvedimento nel 2016, se si devo effettuare il calcolo del dovuto come ravvedimento e sottrarlo da quella in più versata?

2) Notifichiamo a marzo 2021 un accertamento IMU 2015 elaborato a dicembre . Quando viene effettuata la norifica, il destinatario dell'accertamento è morto la settimana prima, la notifica viene presa dal figlio, il quale ci rimanda in ufficio l'accertamento ricevuto, specificando che il padre è deceduto e invitando l'ufficio ad effettuare gli adempimenti in merito. La domanda che pongo è cosa deve fare l'ufficio. A mio modesto parere modifiche all'accertamento non se ne possono fare, dato che ad emissione il contribuente era in vita....
mafalda rossi
 
Messaggi: 420
Iscritto il: 09/01/2015, 10:46

Re: Casi IMU

Messaggioda massimo.vezzaro » 25/03/2021, 11:43

per il punto 2: essendo il padre morto prima della notifica secondo me vanno tolte le sanzioni.

per il punto 1: interessa anche a me, visto che c'è stata la proroga di 3 mesi per accertare, si potrebbe pensare che si estenda dello stesso tempo anche la possibilità di richiedere rimborsi. per il calcolo vedi quanto è stato versato in eccesso e su quello calcoli gli interessi.

edit: probabilmente non si può estendere il diritto al rimborso perché la legge precisa che viene aumentato il tempo a disposizione solo per gli uffici impositori, quindi resta valido il termine dei 5 anni classico per i contribuenti.
massimo.vezzaro
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 01/03/2021, 12:13

Re: Casi IMU

Messaggioda mafalda rossi » 25/03/2021, 17:11

massimo.vezzaro ha scritto:per il punto 2: essendo il padre morto prima della notifica secondo me vanno tolte le sanzioni.

per il punto 1: interessa anche a me, visto che c'è stata la proroga di 3 mesi per accertare, si potrebbe pensare che si estenda dello stesso tempo anche la possibilità di richiedere rimborsi. per il calcolo vedi quanto è stato versato in eccesso e su quello calcoli gli interessi.

edit: probabilmente non si può estendere il diritto al rimborso perché la legge precisa che viene aumentato il tempo a disposizione solo per gli uffici impositori, quindi resta valido il termine dei 5 anni classico per i contribuenti.



quindi il termine dei cinque anni, è decorso, anche se il versamento è effettuato nel 2016 per somma ravveduta relativa al 2015, giusto? In tal caso cito come giustificazione al rigetto la norma classica?
mafalda rossi
 
Messaggi: 420
Iscritto il: 09/01/2015, 10:46

Re: Casi IMU

Messaggioda davide79 » 25/03/2021, 17:16

art. 1 c. 164 L. 296/2007 parla di 5 anni dal giorno del versamento, e non 5 anni dall'anno di competenza di quel versamento, anche se ravveduto.
davide79
 
Messaggi: 427
Iscritto il: 08/01/2015, 18:22


Torna a Tributi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti

Paolo Gros

Esperienza come funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l., società che offre servizi ad ampio spettro all’Ente.