proroga bilancio e tariffe

proroga bilancio e tariffe

Messaggioda angelo sessa » 17/07/2020, 8:13

Con la proroga del bilancio di previsione 2020-22 al 30 settembre sono prorogate anche le scadenze per le delibere delle tariffe (imu- tari, add. com, delib. di conferma tariffe Tari 2019 con obbligo adozione piano tari 2020 entro 30.12) ?


grazie
angelo sessa
 
Messaggi: 380
Iscritto il: 06/01/2015, 21:12

Re: proroga bilancio e tariffe

Messaggioda RMonti » 23/07/2020, 13:11

Sì.
RMonti
 
Messaggi: 519
Iscritto il: 09/01/2015, 17:35

Re: proroga bilancio e tariffe

Messaggioda lucio guerra » 23/07/2020, 21:38

Il differimento del termine per la deliberazione del bilancio di previsione si ripercuote in altre scadenze. Infatti, in via automatica, sono prorogati, alla stessa data (30 settembre 2020), i termini per l'approvazione delle tariffe, aliquote e regolamenti dei tributi degli enti locali. Ciò in virtù:

- dell'art. 1, comma 169, L. 27 dicembre 2006, n. 296 secondo il quale "gli enti locali deliberano le tariffe e le aliquote relative ai tributi di loro competenza entro la data fissata da norme statali per la deliberazione del bilancio di previsione. Dette deliberazioni, anche se approvate successivamente all'inizio dell'esercizio purché entro il termine innanzi indicato, hanno effetto dal 1° gennaio dell'anno di riferimento. In caso di mancata approvazione entro il suddetto termine, le tariffe e le aliquote si intendono prorogate di anno in anno";

- e dell'art. 53, comma 16, L. 23 dicembre 2000, n. 388 secondo il quale il termine per approvare i regolamenti relativi alle entrate degli enti locali, è stabilito entro la data fissata da norme statali per la deliberazione del bilancio di previsione. I regolamenti, anche se approvati successivamente all'inizio dell'esercizio purché entro il termine di approvazione del bilancio, hanno effetto dal 1° gennaio dell'anno di riferimento
lucio guerra
Moderatore Forum Tutto PA
lucioguerrainfo@gmail.com
Avatar utente
lucio guerra
 
Messaggi: 5443
Iscritto il: 31/12/2014, 12:52
Località: Fratte Rosa

Re: proroga bilancio e tariffe

Messaggioda LUCE1967 » 15/09/2020, 11:52

QUESITO:
BILANCIO APPROVATO A MARZO, L'AMMINISTRAZIONE VUOLE RIDURRE TARIFFE TOSAP PER INTERO ANNO 2020 ENTRO IL 30 SETTEMBRE, COME PROCEDERE?
1) DEVO RI-APPROVARE IL BILANCIO ? (TESI SOSTENUTA DA ALCUNI =UN DELIRIO!!!!)
OPPURE:
2) IL CONSIGLIO APPROVA LA VARIAZIONE DELLE TARIFFE E ALLEGO LA VARIAZIONE AL BILANCIO CORRISPONDENTE?
GRAZIE
LUCE1967
 
Messaggi: 165
Iscritto il: 26/01/2015, 18:48

Re: proroga bilancio e tariffe

Messaggioda SOLVECOAGULA » 16/09/2020, 12:33

Se fosse la 1) se ne andrebbe a farsi friggere il concetto di flessibilità di bilancio.

La deliberazione di approvazione del bilancio si reggeva su presupposti che ne sorreggono la legittimità? Allora rimane in piedi!

Le variazioni successive nei fondamenti che implicano variazioni di risorse in entrata e spesa vanno accompagnate da queste seconde, con la possibilità, in caso di riduzione di spesa o aumento di entrata, di poterlo fare anche dopo (secondo me), poichè di per sè non arreca danno farlo in un secondo momento, anche se non si possono aspettare le calende greche, nemmeno in questo caso.

In caso di
- variazioni nell'attività amministrativa che implichino
- variazioni aumentative di di missioni e programmi in S o riduttive di titoli e tipologie in E ->
non occorre sottolineare che le prime vanno sostenute dalle seconde contestualmente.

Tornare ad approvare il bilancio potrebbe essere un'ipotesi valida solo se al momento dell'approvazione la delibera prodromica relativa ad un tributo fosse stata illegittima, o se il flusso del dovuto atteso in entrata fosse stato slegato da essa. Per es. una aliquota del tributo X che faccia prevedere legittimamente 100 e nel bilancio la previsione sia invece arbitrariamente 200 -> previsione illegittima (e perniciosa), da cui illegittimità dell'intero impianto di bilancio.
SOLVECOAGULA
 
Messaggi: 458
Iscritto il: 11/02/2016, 12:17

Re: proroga bilancio e tariffe

Messaggioda LUCE1967 » 16/09/2020, 18:18

SOLVECOAGULA ha scritto:Se fosse la 1) se ne andrebbe a farsi friggere il concetto di flessibilità di bilancio.

La deliberazione di approvazione del bilancio si reggeva su presupposti che ne sorreggono la legittimità? Allora rimane in piedi!

Le variazioni successive nei fondamenti che implicano variazioni di risorse in entrata e spesa vanno accompagnate da queste seconde, con la possibilità, in caso di riduzione di spesa o aumento di entrata, di poterlo fare anche dopo (secondo me), poichè di per sè non arreca danno farlo in un secondo momento, anche se non si possono aspettare le calende greche, nemmeno in questo caso.

In caso di
- variazioni nell'attività amministrativa che implichino
- variazioni aumentative di di missioni e programmi in S o riduttive di titoli e tipologie in E ->
non occorre sottolineare che le prime vanno sostenute dalle seconde contestualmente.

Tornare ad approvare il bilancio potrebbe essere un'ipotesi valida solo se al momento dell'approvazione la delibera prodromica relativa ad un tributo fosse stata illegittima, o se il flusso del dovuto atteso in entrata fosse stato slegato da essa. Per es. una aliquota del tributo X che faccia prevedere legittimamente 100 e nel bilancio la previsione sia invece arbitrariamente 200 -> previsione illegittima (e perniciosa), da cui illegittimità dell'intero impianto di bilancio.


Ti ringrazio per la risposta.
LUCE1967
 
Messaggi: 165
Iscritto il: 26/01/2015, 18:48


Torna a Finanziario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti

Paolo Gros

Esperienza come funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l., società che offre servizi ad ampio spettro all’Ente.

cron