Mutuo CDP

Mutuo CDP

Messaggioda FAMA' ELISA » 02/05/2017, 22:23

In seguito ad approvazione bilancio 2017 , in cui ho inserito mutuo per cofinanziamento di un'opera pubblica , sto provvedendo alla richiesta mutuo on line... tra le varie cose mi è richiesto di attestare se nel bilancio è stato previsto mutuo al titolo V per la parte entrata ed al titolo III ovvero II per la parte spesa.... che significa ????
FAMA' ELISA
 
Messaggi: 388
Iscritto il: 06/03/2015, 20:14

Re: Mutuo CDP

Messaggioda raffaelegranitto » 31/05/2017, 21:01

FAMA' ELISA ha scritto:In seguito ad approvazione bilancio 2017 , in cui ho inserito mutuo per cofinanziamento di un'opera pubblica , sto provvedendo alla richiesta mutuo on line... tra le varie cose mi è richiesto di attestare se nel bilancio è stato previsto mutuo al titolo V per la parte entrata ed al titolo III ovvero II per la parte spesa.... che significa ????

Il ricorso all'indebitamento è possibile solo se sussistono le seguenti condizioni :
- Avvenuta approvazione del rendiconto dell'esercizio del penultimo anno precedente a quello in cui si delibera il mutuo - nel caso di specie rendiconto 2015 -;
- Avvenuta approvazione del bilancio annuale nel quale sono inserite le previsioni (Mutuo - Quota capitale - quota interessi (art 203 -c.1 -Tuel);
- Previsioni degli oneri indotti (spese di manutenzione ecc) nel bilancio pluriennale;
- Capacità di indebitamento - importo degli interessi totali (mutui precedenti + quelli da contrarre) non superiore al 10% delle entrate relative ai primi tre titoli (I+II+III) del rendiconto del penultimo anno precedente quello in cui viene prevista l'assunzione dei mutui (nel caso anno 2015).
Raffaele Granitto
Avatar utente
raffaelegranitto
 
Messaggi: 715
Iscritto il: 10/01/2015, 22:11

Re: Mutuo CDP

Messaggioda RMonti » 01/06/2017, 9:17

FAMA' ELISA ha scritto:In seguito ad approvazione bilancio 2017 , in cui ho inserito mutuo per cofinanziamento di un'opera pubblica , sto provvedendo alla richiesta mutuo on line... tra le varie cose mi è richiesto di attestare se nel bilancio è stato previsto mutuo al titolo V per la parte entrata ed al titolo III ovvero II per la parte spesa.... che significa ????


Se ho capito bene ritengo si riferisca a quanto previsto dal punto 3.18 del “principio contabile applicato concernente la contabilità finanziaria” (allegato 4/2):

Nei casi in cui la Cassa Depositi e Prestiti (o altro istituto finanziatore), rende immediatamente disponibili le somme oggetto del finanziamento in un apposito conto intestato all’ente, le stesse si intendono immediatamente esigibili (e danno luogo a interessi attivi) e devono essere accertate e riscosse.
Pertanto, anche in tali casi, l’entrata è interamente accertata e imputata nell’esercizio in cui le somme sono rese disponibili.
A fronte dell’indicato accertamento, l’ente registra, tra le spese, l’impegno ed il pagamento riguardanti il versamento dei proventi del prestito al deposito presso la Cassa Depositi e Prestiti.
Il mandato emesso per la costituzione del deposito bancario è versato in quietanza di entrata nel bilancio dell’ente, consentendo la rilevazione contabile dell’incasso derivante dal prestito.
A fronte dell’impegno per la costituzione del deposito bancario, si rileva, imputandolo sempre al medesimo esercizio, l’accertamento delle somme destinate ad essere prelevate dal conto di deposito


In pratica, quando accendi un mutuo con la CDP, alla concessione bisogna operare contabilmente mediante emissione contestuale di una reversale al titolo VI e di un mandato al titolo III.

Successivamente, quanto si chiederanno le erogazioni, l'entrata andrà incassata al titolo V e la spesa (ovviamente) imputata al titolo II.

Vedi anche l'esempio 8) “Scritture riguardanti un prestito ordinario della Cassa depositi e prestiti S.p.a."
RMonti
 
Messaggi: 573
Iscritto il: 09/01/2015, 17:35

Re: Mutuo CDP

Messaggioda raffaelegranitto » 01/06/2017, 14:58

Mio post del 22 03 2017
Secondo il D.lgs. 118/2011 corretto ed integrato dal d.lgs 126/2014, punto 3.18, allegato 4.2. Se nel Bilancio di previsione è previsto la contrazione di un mutuo con la CDP spa vanno appostate le voci :
Entrata : Tit VI E. 6.03.01.04.003 - Accensione mutui e altri finanziamenti a m/l termine da CDP spa
Uscita : Tit. II missione ........ programma ...............
Entrata : Tit V E. 5.04.07.01.000 - Prelievi da depositi bancari
Uscita : Tit. III U. 3.04.07.01.001 - Versamenti a depositi bancari.
Raffaele Granitto
Avatar utente
raffaelegranitto
 
Messaggi: 715
Iscritto il: 10/01/2015, 22:11

Re: Mutuo CDP

Messaggioda SILVANO66 » 01/06/2017, 16:04

E' la stessa procedura che si utilizzava una volta per la gestione degli oneri di urbanizzazione.
SILVANO66
 
Messaggi: 245
Iscritto il: 08/10/2016, 17:32

Re: Mutuo CDP

Messaggioda SILVIA EMANUELLI » 09/06/2017, 10:06

Quindi è corretto sostenere che la richiesta di mutuo è peggiorativa ai fini del pareggio di bilancio...se introito al titolo VI dell'entrata e finanzio al titolo II della spesa peggioro l'obiettivo perché l'accensione di prestiti (titolo VI) non rileva ai fini del pareggio. E' corretto??
Grazie
SILVIA EMANUELLI
 
Messaggi: 398
Iscritto il: 03/01/2015, 9:02

Re: Mutuo CDP

Messaggioda paolo pasetto » 09/06/2017, 10:15

certo e' proprio cosi come scrivi...
paolo pasetto
 
Messaggi: 345
Iscritto il: 31/12/2014, 10:50
Località: mantova

Re: Mutuo CDP

Messaggioda ANTONIO.REPOSSI » 10/07/2017, 14:01

Espongo il seguente problema:
Ho mantenuto a residuo in entrata con il rendiconto 2016 una quota di mutuo della Cassa DD.PP. (ovviamente già concesso negli anni scorsi ma non riscosso completamente perché c'era stato un ribasso nell'offerta) di cui ora devo richiedere l'erogazione con la procedura del diverso utilizzo per nuovi lavori.
In uscita invece ho vincolato in avanzo una cifra di pari importo nei fondi vincolati per mutui, da applicare ora con variazione di bilancio al titolo II.
Non sono certo che sia stato corretto mantenere il residuo attivo e non il passivo (d'altra parte il mutuo era già concesso, mentre i nuovi lavori da effettuare con il diverso utilizzo non erano ancora impegnati).
Uno dei problemi è che non ho gestito i movimenti fondi, ma la Cassa non ha erogato in anticipo il mutuo.
Un secondo problema è che dovrò incassare il mutuo a residuo e pagare i lavori in competenza...
Qualcuno può aiutarmi?
Grazie
ANTONIO.REPOSSI
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 14/03/2017, 18:06

Re: Mutuo CDP

Messaggioda RMonti » 10/07/2017, 22:43

Le operazioni che hai fatto sono corrette.
Vedi la deliberazione n. 4/2011 della Corte dei conti della Toscana che tratta dell'argomento (a pagina 20 dall'inciso "La sana gestione finanziaria ..."
RMonti
 
Messaggi: 573
Iscritto il: 09/01/2015, 17:35

Re: Mutuo CDP

Messaggioda SILVANO66 » 11/07/2017, 16:17

Mutup Cassa DD.PP.

L'erogazione del mutuo per stati avanzamento o in unica soluzione come avviene?
Su richiesta del Comune?
SILVANO66
 
Messaggi: 245
Iscritto il: 08/10/2016, 17:32

Prossimo

Torna a Finanziario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 23 ospiti

Paolo Gros

Esperienza come funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Lucio Guerra

Responsabile Tributi e Informatica di una Unione di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l., società che offre servizi ad ampio spettro all’Ente.