Accertamento anagrafico e pochissimi mobili

Accertamento anagrafico e pochissimi mobili

Messaggioda CCC » 23/01/2021, 22:58

Buona serata,
in caso di accertamento anagrafico da parte di un Operatore di Polizia Locale ... se l'appartamento fosse semivuoto... brandina, tavolo, sedie, armadio, piastra elettrica... bagno completo... acqua e luce OK ... giovane ragazzo che dichiara che mangia dai genitori ma dorme lì e che a breve completera' arredamento... che fare?

Alla fine del modulo c'e' la domanda del tipo SI RITIENE CHE LA PERSONA RISIEDA?

L'Operatore di Polizia Locale, dopo aver indicato che sono presenti pochi mobili e aver dettagliato cosa e' presente... cosa dovrebbe barrare? SI o NO?

Potrebbe indicare SI, annotando che comunque una persona potrebbe anche vivere in una camera di albergo e li sono presenti letto e bagno, tavolo... e pertanto i mobili "essenziali"?
Indicare un NO sembrerebbe difficile (difficile escludere in assoluto abiti li)

O potrebbe lascere vuoto indicando che si rimette decisione finale all'Ufficiale di Anagrafe?

Grazie

http://autonomielocali.regione.fvg.it/a ... ov2012.pdf

Peraltro l?endoprocedimento della polizia locale costituisce un parere da cui l?ufficiale di anagrafe pu? discostarsi, naturalmente motivando tale diversa scelta.
Ricordiamoci sempre che l?accertatore esprime il suo parere in merito all?abitualit? della dimora, ma spetta all?ufficiale d?anagrafe la valutazione complessiva degli accertamenti effettuati ed ha il potere decisionale in merito all?iscrizione anagrafica.

Controlli anagrafici
A fronte di queste situazioni, l?operatore di polizia locale accertatore deve limitarsi, salvo diversa disposizione dell?ufficiale d?anagrafe, a verbalizzare lo stato di fatto accertato in occasione delle verifiche effettuate.


L?Operatore di polizia locale a cui ? stata affidata la verifica delle residenze nei casi in cui nutra forti dubbi in merito all?effettivit? della dimora abituale del soggetto richiedente, avr? cura di effettuare diversi sopralluoghi di accertamento annotando su apposita modulistica del Comando ora e data in cui compie le verifiche e le risultanze delle stesse.
L?accertatore potr?, ad esempio, verificare se:
- Sul campanello o sulla buca da lettere, vi sia il nominativo della persona;
- Il giardino sia ben curato o se vi siano dei indumenti stesi o se la casella della posta sia colma di lettere non ritirate;
- Siano state attivate delle utenze (energia elettrica, gas, acqua)...


La responsabilit?, penale, civile e amministrativa, in merito alla decisione finale ? sempre dell?ufficiale d?anagrafe che adotta il provvedimento.
L?operatore di polizia locale accertatore ? responsabile soltanto della veridicit? di quanto dichiarato nel verbale di accertamento.


Non necessita che l’alloggio sia costituito da una abitazione vera e propria oppure da un ricovero precario in quanto il dimorare in alloggi impropri (baracche, grotte, roulotte, ecc.) ma anche occupante abusivo di un immobile, non può essere di ostacolo all’iscrizione anagrafica fatto salvo
l’applicazione di tutte le altre norme giuridiche che disciplinano i diversi settori di riferimento.


https://www.foxpol.it/file/gliaccertame ... rafici.pdf

1. L’ufficiale d’anagrafe potrà disporre tutte le indagini che riterrà opportune a formare il suo convincimento
della dimora abituale.
2. L’accertatore esprime il suo parere in merito all’abitualità della dimora.
3. L’ufficiale d’anagrafe valuta complessivamente il risultato degli accertamenti effettuati in veste di responsabile del procedimento al quale spetta il potere decisionale in merito.


L’agente informatore
ESPRIME un suo parere in merito all’esistenza o meno del requisito della dimora abituale del dichiarante
FORNISCE informazioni utili alla regolare tenuta della anagrafe
..quindi....
SVOLGE una funzione di accertamento volta a verificare unicamente se le dichiarazioni rese all’ufficiale di anagrafe
trovano una corrispondenza oggettiva nella realtà dei fatti


L’accertatore potrà:
- Chiedere informazioni ai vicini
- Verificare la presenza del nominativo sul citofono o sulla cassetta per lettere
- Se la posta viene costantemente ritirata
- Verificare la tenuta dell’abitazione (se ci sono segnali di abbandono, finestre chiuse, giardino incolto…..);

Per gli ufficiali d’anagrafe
• Consumo energia elettrica
• Consumo dell’acqua
• Frequenza scolastica dei figli


L’accertatore è responsabile solo della veridicità di quanto dichiarato nel verbale di accertamento...
La responsabilità...in merito alla decisione finale è sempre e solo dell’ufficiale d’anagrafe che firma dispone l’iscrizione anagrafica.

“L’ufficiale d’anagrafe ha il compito di una valutazione complessiva degli accertamenti effettuati ed il potere decisionale in merito”
Da: Avvertenze e note illustrative al regolamento anagrafico in Metodi e Norme ISTAT – ed. 1992

CCC
 
Messaggi: 193
Iscritto il: 31/10/2017, 23:45

Torna a Polizia locale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Paolo Gros

Esperienza come funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l., società che offre servizi ad ampio spettro all’Ente.