Assegni familiari

Assegni familiari

Messaggioda lbeato » 12/03/2018, 10:23

Buongiorno a tutti, mi rivolgo ai colleghi più esperti del settore.
Premesso che un dipendente del mio Ente è stato riconosciuto invalido civile al 100% in situazione di gravità ma non inabile e che anagraficamente il suo nucleo familiare è composto da cinque persone di cui tre figli maggiorenni oltre lui medesimo ed il coniuge non inabile.
Tutto ciò premesso, in quale tabella va incasellato il caso?
Tabella 21A perchè non considero i figli maggiorenni nel nucleo quindi lo paragono a nucleo senza figli? (pur avendoli!) oppure dovrei considerare la normale tabella 11 sempre sulla base di 2 persone poichè i figli sono tutti maggiorenni? nel caso non gli spetterebbe alcunchè?!!

Ringrazio anticipatamente chi vorrà prendere parte al thread!

Luca Beato
Uff. Pers. Economico & Ragioneria
Comune di Sannicandro di Bari
Luca Beato
Uff. Pers. Economico & Ragioneria
Comune di Sannicandro di Bari
lbeato
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 09/03/2018, 12:45

Re: Assegni familiari

Messaggioda giacco71 » 12/03/2018, 10:27

tabella 21A nuclei senza figli (minorenni). Se inabile la 21C
giacco71
 
Messaggi: 352
Iscritto il: 08/01/2015, 20:48

Re: Assegni familiari

Messaggioda lbeato » 12/03/2018, 11:34

giacco71 ha scritto:tabella 21A nuclei senza figli (minorenni). Se inabile la 21C


Grazie per la sollecita risposta giacco71 ma avevo escluso la 21C poichè trattasi di non inabili.
Piuttosto la mia domanda è tesa a capire, appunto, se applicare la tabella 21A, come tu hai indicato, oppure la
tabella di ingresso 11. Quello che mi chiedo è questo: la nomenclatura della tabella 21A recita "NUCLEI FAMILIARI (*) SENZA FIGLI (IN CUI NON SIANO PRESENTI COMPONENTI INABILI)".
L'asterisco riporta "SOLO CONIUGI O ENTRAMBI I CONIUGI E ALMENO UN FRATELLO, SORELLA O NIPOTE".
E' quell'AND logico che mi preoccupa perchè secondo le tavole della verità devono essere vere entrambe le condizioni perchè possa erogarsi l'assegno!

Cosa ne pensi? Forse mi sto facendo troppe domande?
Non vorrei generare false speranze nel dipendente e tantomeno andare incontro ad un danno nei confronti dell'Ente!
Luca Beato
Uff. Pers. Economico & Ragioneria
Comune di Sannicandro di Bari
lbeato
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 09/03/2018, 12:45

Re: Assegni familiari

Messaggioda giacco71 » 12/03/2018, 12:46

perchè bisogna considerare i componenti del nucleo ai fini dell'ANF.
Fanno parte del nucleo etc .etc. i coniugi, i figli minorenni etc. etc.
Ecco perchè si prende la tabella 21A.
Capisco il dubbio, la tabella dice solo Coniugi ma i figli ci sono!!!
Ma in quanto maggiorenni è come se non ci fossero
giacco71
 
Messaggi: 352
Iscritto il: 08/01/2015, 20:48

Re: Assegni familiari

Messaggioda lbeato » 12/03/2018, 12:59

giacco71 ha scritto:perchè bisogna considerare i componenti del nucleo ai fini dell'ANF.
Fanno parte del nucleo etc .etc. i coniugi, i figli minorenni etc. etc.
Ecco perchè si prende la tabella 21A.
Capisco il dubbio, la tabella dice solo Coniugi ma i figli ci sono!!!
Ma in quanto maggiorenni è come se non ci fossero


Grazie ancora giacco71, alla fine era quello che cercavo di capire ossia se in quanto maggiorenni, i figli, sono da considerarsi nella composizione del nucleo familiare o meno perchè da qui discende l'applicazione della tabella.

Tra l'altro, da ricerche in rete è emerso che ai fini della composizione del nucleo familiare non concorre quello anagrafico bensì quello ai fini IRPEF tant'è che nel caso vengano considerati ai fini IRPEF, perchè hanno redditi quindi cumulano, vengono considerati anche come componenti del nucleo!
Giusto? Mi dai conferma?1?!
Luca Beato
Uff. Pers. Economico & Ragioneria
Comune di Sannicandro di Bari
lbeato
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 09/03/2018, 12:45

Re: Assegni familiari

Messaggioda giacco71 » 12/03/2018, 13:51

ho sempre considerato i redditi delle persone che concorrono alla formazione del nucleo ai fini dell'anf.
In questo caso se c'è un figlio che ha reddito ma in quanto maggiorenne non concorre alla composizione del nucleo anche del suo reddito non ne tengo conto.
Non so se questo era il dubbio ma io ho sempre ragionato così
giacco71
 
Messaggi: 352
Iscritto il: 08/01/2015, 20:48

Re: Assegni familiari

Messaggioda lbeato » 12/03/2018, 14:29

giacco71 ha scritto:ho sempre considerato i redditi delle persone che concorrono alla formazione del nucleo ai fini dell'anf.
In questo caso se c'è un figlio che ha reddito ma in quanto maggiorenne non concorre alla composizione del nucleo anche del suo reddito non ne tengo conto.
Non so se questo era il dubbio ma io ho sempre ragionato così


Convengo con quanto da te asserito!

Riguardo al mio dubbio ci dobbiamo fermare allo step precedente ossia se considerare il nucleo senza figli pur avendoli (perchè maggiorenni)!

Grazie ancora, buona giornata e buon lavoro.
Luca Beato
Uff. Pers. Economico & Ragioneria
Comune di Sannicandro di Bari
lbeato
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 09/03/2018, 12:45

Re: Assegni familiari

Messaggioda gsalurso » 13/03/2018, 18:41

INPS: Assegno al nucleo familiare
Il nucleo familiare da prendere in considerazione ai fini dell'attribuzione dell'A.N.F. è composto da:
  • il richiedente lavoratore o il titolare della pensione;
  • il coniuge che non sia legalmente ed effettivamente separato, anche se non convivente, o che non abbia abbandonato la famiglia (gli stranieri poligami nel loro paese possono includere nel proprio nucleo familiare solo una moglie) ;) ;
  • i figli ed equiparati di età inferiore a 18 anni, conviventi o meno;
  • i figli ed equiparati maggiorenni inabili, purché non coniugati, previa autorizzazione. (Sono considerati inabili i soggetti che, per difetto fisico o mentale, si trovano nell'assoluta e permanente impossibilità di dedicarsi a proficuo lavoro);
  • i figli ed equiparati, studenti o apprendisti, di età superiore ai 18 anni compiuti ed inferiore ai 21 anni compiuti, purché facenti parte di "nuclei numerosi", cioè nuclei familiari con almeno 4 figli tutti di età inferiore ai 26 anni, previa autorizzazione;
  • i fratelli, le sorelle del richiedente e i nipoti (collaterali o in linea retta non a carico dell'ascendente), minori o maggiorenni inabili, solo nel caso in cui essi sono orfani di entrambi i genitori, non abbiano conseguito il diritto alla pensione ai superstiti e non siano coniugati, previa autorizzazione.
  • i nipoti in linea retta di età inferiore a 18 anni, viventi a carico dell'ascendente, previa autorizzazione;
  • Il nucleo familiare può essere composto da una sola persona se il diritto alla pensione ai superstiti è riconosciuto a orfano minorenne, vedova minorenne o maggiorenne inabile.
Legge di Good: "Se hai un problema che deve essere risolto da una burocrazia, ti conviene cambiare problema." ;)
Avatar utente
gsalurso
 
Messaggi: 667
Iscritto il: 27/01/2015, 13:26


Torna a Personale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Paolo Gros

Funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l. tramite la quale è in grado di offrire servizi ad ampio spettro all’Ente.  Scarica CV >