CONTABILITA' ECONOMICO-PATRIMONIALE

CONTABILITA' ECONOMICO-PATRIMONIALE

Messaggioda Rocco Lo. » 02/03/2018, 20:30

Ciao, il comune (1.200 abitanti) di cui sono revisore ha esposto gravi difficoltà per adeguarsi alla nuova contabilità economico-patrimoniale ex D.Lgs. n. 118/2011. In particolare, a seguito di installazione di un nuovo software di gestione che sta dando numerosi problemi e disagi nell'espletamento della normale attività dell'ufficio finanziario, l'ente riscontra problemi nel predisporre l'inventario aggiornato (con conseguente difficoltà nella codificazione delle voci secondo il piano dei conti integrato) nonché nella determinazione del conto del patrimonio 2017. Alla luce di ciò, mi sapreste prospettare eventuali soluzioni da adottare e consigliare all'ente o mi resta solo dare parere negativo al rendiconto 2017 in sede di parere e segnalare tutto alla Corte dei Conti?
Poiché in settimana prossimo ho un incontro con il sindaco, il segretario comunale e il responsabile finanziario, l'iter da prospettare potrebbe essere questo:
1 - in assenza di individuazione di soluzioni che potrebbero permettere all'ente di adeguarsi alla normativa entro il 30/04/018, fare una nota/segnalazione congiunta e preventiva/cautelare alla Corte dei Conti con evidenza delle difficoltà e richiesta di indicazioni per adeguarsi;
2 - dare parere favorevole limitatamente alla parte finanziaria del consuntivo, evidenziando nuovamente le difficoltà dell'avvio della contabilità economico-patrimoniale;
3 - monitorare nell'anno (o entro il diverso termine indicato dalla Corte dei Conti) dell'avvenuto adeguamento;
4 - in caso di esito negativo fare una nuova segnalazione alla Corte dei Conti.
Ultima modifica di Rocco Lo. il 10/03/2018, 18:49, modificato 1 volta in totale.
Rocco Lo.
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 04/11/2017, 19:55

Re: CONTABILITA' ECONOMICO-PATRIMONIALE

Messaggioda raffaelegranitto » 02/03/2018, 23:58

Rocco Lo. ha scritto:Ciao, il comune (1.200 abitanti) di cui sono revisore ha esposto gravi difficoltà per adeguarsi alla nuova contabilità economico-patrimoniale ex D.Lgs. n. 118/2011. In particolare, a seguito di installazione di un nuovo software di gestione che sta dando numerosi problemi e disagi nell'espletamento della normale attività dell'ufficio finanziario, l'ente riscontra problemi nel predisporre l'inventario aggiornato (con conseguente difficoltà nella codificazione delle voci secondo il piano dei conti integrato) nonché nella determinazione del conto del patrimonio 2017. Alla luce di ciò, mi sapreste prospettare eventuali soluzioni da adottare e consigliare all'ente o mi resta solo dare parere negativo al rendiconto 2017 in sede di parere e segnalare tutto alla Corte dei Conti?
Poiché in settimana prossimo ho un incontro con il sindaco, il segretario comunale e il responsabile finanziario, l'iter da prospettare potrebbe essere questo:
1 - in assenza di individuazione di soluzioni che potrebbero permettere all'ente di adeguarsi alla normativa entro il 30/04/018, fare una nota/segnalazione congiunta e preventiva/cautelare alla Corte dei Conti con evidenza delle difficoltà e richiesta di indicazioni per adeguarsi;
2 - dare parere favorevole limitatamente alla parte finanziaria del consuntivo, evidenziando nuovamente le difficoltà dell'avvio della contabilità economico-patrimoniale;
3 - monitorare nell'anno (o entro il diverso termine indicato dalla Corte dei Conti) dell'avvenuto adeguamento;
4 - in caso di esito negativo fare una nuova segnalazione alla Corte dei Conti.

La predisposizione e l’aggiornamento degli inventari è un atto indispensabile per l’avvio della contabilità economico-patrimoniale. L’art. 230 Tuel, comma 7, prescrive agli enti locali di provvedere annualmente all'aggiornamento degli inventari.
In attesa, per rispettare le scadenze , si potrebbe operare con operazioni contabili manuali :
1. RICLASSIFICAZIONE DELLE SINGOLE VOCI DELLO STATO PATRIMONIALE AL 31 DICEMBRE 2016
-procedere alla riclassificazione delle voci dello Stato Patrimoniale al 31 dicembre 2016 – approvato dal Consiglio Comunale - schemi D.P.R. n. 194/1996 -, secondo l’articolazione prevista dallo stato patrimoniale – allegato. N. 10 del Dlgs n. 118/2011 – e del piano dei conti patrimoniale – allegato n. 6 al Dlgs n. 118/2011 – del nuovo ordinamento contabile.
a) Conto del Patrimonio al 31.12.2016 – schemi Dpr 194/96 – Approvato dal Consiglio Comunale;
b)Stato Patrimoniale al 31.12.2016 (finale) ed al 01.01.2017 (iniziale) – schemi D.Lgs 118/2011;
2. SCRITTURE DI APERTURA DEI CONTI AL 1° GENNAIO 2017
predisporre le scritture di apertura della contabilità economico-patrimoniale secondo la nuova articolazione dello stato patrimoniali risultati al 1 gennaio 2017.
3. VERIFICA DEI RESIDUI
Procedere a verificare il totale dei residui attivi e passivi del Rendiconto 2016 con quelli riportati nel conto del patrimonio. Il controllo potrebbe comportare delle variazioni da far risultare da scritture di Rettifica di valutazione effettuate successivamente a quelle di riclassificazione e di apertura dei conti.
4. STATO PATRIMONIALE AL 1 GENNAIO 2017 (INIZIALE)
Effettuate le eventuali rettifiche ridetermini lo stato patrimoniale iniziale al 1 gennaio 2017.
Con l'aggiornamento degli inventari i beni demaniali e patrimoniali devono essere valutati secondo le modalità previste dal “principio contabile applicato alla contabilità economico-patrimoniale”, di cui all'allegato 4/3 al D.Lgs. 118/2011.
Dopo l'aggiornamento degli inventari procedere alla rettifica dello Stato Patrimoniale Iniziale al 01.01.2017 e/o in sede di predisposizione del Bilancio (Stato Patrimoniale e Conto Economico) al 31.12.
Raffaele Granitto
P.S. puoi utilizzare gli schemi pubblicati sito Mef Rgs
raffaelegranitto
 
Messaggi: 413
Iscritto il: 10/01/2015, 22:11

Re: CONTABILITA' ECONOMICO-PATRIMONIALE

Messaggioda ROMEO14 » 06/03/2018, 17:38

Esternalizzate l'adempimento, almeno fino a che non siete in grado di operare correttamente.
So cosa significa operare in un piccolo ente dove manca poco a dover fare anche il vigile, messo, etc.etc.
ROMEO14
 
Messaggi: 394
Iscritto il: 20/08/2017, 14:28

Re: CONTABILITA' ECONOMICO-PATRIMONIALE

Messaggioda SOLVECOAGULA » 06/03/2018, 17:55

ROMEO14 ha scritto:Esternalizzate l'adempimento, almeno fino a che non siete in grado di operare correttamente.
So cosa significa operare in un piccolo ente dove manca poco a dover fare anche il vigile, messo, etc.etc.


Presente!

Purtroppo l'Amministrazione guarda anche i Comuni vicini che magari ce l'hanno fatta da soli (magari poi si ammala metà del personale per questo), guarda di risparmiare sui servizi trasversali e interni (come appunto il finanziario), oppure, magari - caso raro, ma non impossibile, di Amministrazione avveduta - pure esternalizzerebbe, ma non ci sono le risorse, a meno di chiudere l'acqua.

Il Belpaese.
SOLVECOAGULA
 
Messaggi: 224
Iscritto il: 11/02/2016, 12:17

Re: CONTABILITA' ECONOMICO-PATRIMONIALE

Messaggioda ROMEO14 » 06/03/2018, 18:07

Tutta la fuffa contabile inutile almeno per i piccoli Comuni, sta dissanguando le casse comunali e i RSF .
Mi trovo a perdere tempo con il DUP che nemmeno gli Amministratori leggono, con la nota Integrativa che non se la fila nessuno, con bilanci ufficiali quasi illegibili a me, figurati agli altri, con la relazione del revisore che non sa nulla della contabilità pubblica, con prospetti su prospetti che nessuno guarda e legge.
Poi mi fanno i complimenti perchè trasformo in EXCEL ciò che non si capisce nei documenti ufficiali. Però ci perdo i sabati e le domeniche.
Contabilità economico patrimoniale? neanche fossimo aziende!!
ma che andassero aff...
ROMEO14
 
Messaggi: 394
Iscritto il: 20/08/2017, 14:28

Re: CONTABILITA' ECONOMICO-PATRIMONIALE

Messaggioda SOLVECOAGULA » 06/03/2018, 18:12

In breve: si potrebbe pure trovare un senso, se si volesse, io psicologicamente anche ce la farei, ma sappiamo cosa richiederebbe: avere 5 collaboratori in Ufficio (almeno quanto una piccola filiale di una banca) anche in un micro Comune per dividere il lavoro in una squadra efficiente e adempiente.

Ma bisogna risparmiare! Poi il caporagioniere prende il raffreddore e il Comune è fottuto con un starnuto.

Spero davvero solo che la Corte dei Conti nel controllarci non ce la faccia nemmeno Lei, almeno forse i magistrati verranno ascoltati. Forse.

Anzi no, checcaxxo sto dicendo...?
SOLVECOAGULA
 
Messaggi: 224
Iscritto il: 11/02/2016, 12:17

Re: CONTABILITA' ECONOMICO-PATRIMONIALE

Messaggioda ROMEO14 » 07/03/2018, 13:10

SOLVECOAGULA ha scritto:In breve: si potrebbe pure trovare un senso, se si volesse, io psicologicamente anche ce la farei, ma sappiamo cosa richiederebbe: avere 5 collaboratori in Ufficio (almeno quanto una piccola filiale di una banca) anche in un micro Comune per dividere il lavoro in una squadra efficiente e adempiente.

Ma bisogna risparmiare! Poi il caporagioniere prende il raffreddore e il Comune è fottuto con un starnuto.

Spero davvero solo che la Corte dei Conti nel controllarci non ce la faccia nemmeno Lei, almeno forse i magistrati verranno ascoltati. Forse.

Anzi no, checcaxxo sto dicendo...?


la Corte dei Conti??????????????
Senti come e con che tempi lavorano questi:
nel 2008 a seguito di un progetto di opera pubblica, la minoranza segnala alla Corte alcuni aspetti dell'appalto che non ritengono legittimi.
Nel 2017 ( sì, duemiladiciasette) la Corte manda la G.d.F. (che a detta loro non ci capiscono un tubo) ad acquisire la documentazione!!!!!!!!!!!!!!!
ROMEO14
 
Messaggi: 394
Iscritto il: 20/08/2017, 14:28

Re: CONTABILITA' ECONOMICO-PATRIMONIALE

Messaggioda Rocco Lo. » 10/03/2018, 18:35

Secondo voi, alla luce di quanto recita il punto 9.1 del principio contabile 9.3 "L’attività di ricognizione straordinaria del patrimonio, e la conseguente rideterminazione del valore del patrimonio, deve in ogni caso concludersi entro il secondo esercizio dall’entrata in vigore della contabilità economico-patrimoniale (entro l’esercizio 2017, esclusi gli enti che hanno partecipato alla sperimentazione)", è possibile redigere il consuntivo effettuando la sola riclassificazione e rinviare la ricognizione/valorizzazione dell'intero inventario a fine 2018?
Rocco Lo.
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 04/11/2017, 19:55


Torna a Finanziario

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti

Paolo Gros

Funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l. tramite la quale è in grado di offrire servizi ad ampio spettro all’Ente.  Scarica CV >