Preavviso e verbale

Preavviso e verbale

Messaggioda CCC » 06/11/2017, 15:08

Copio ed incollo da altro forum una questione interessante

Buongiorno,
l'agente di polizia locale X eleva un preavviso alla vettura Y parcheggiata in divieto di sosta.

Dopo 40 giorni il verbale non è pagato e l'impiegato dell'Ufficio Polizia Locale emette verbale.
Il verbale viene notificato al proprietario del veicolo.

Tale verbale non viene firmato trattandosi di verbale redatto in forma meccanizzata:

http://www.polizialocale.com/2015/05/20 ... nografici/

In pratica il preavviso, firmato, viene considerato l'originale del verbale redatto in forma meccanizzata, che invece non viene firmato.

Il problema è che l'impiegato che ha immesso i dati ha commesso un errore di distrazione, scrivendo una data errata.

La persona sanzionata potrebbe denunciare per falsità materiale... anche se si tratta di una svista?

In pratica il preavviso, firmato, viene considerato l'originale del verbale redatto in forma meccanizzata, che invece non viene firmato.



Articolo 3 comma 2 Decreto legislativo 12 febbraio 1993 N. 39

2. Nell'ambito delle pubbliche amministrazioni l'immissione, la riproduzione su qualunque supporto e la trasmissione di dati, informazioni e documenti mediante sistemi informatici o telematici, nonché l'emanazione di atti amministrativi attraverso i medesimi sistemi, devono essere accompagnati dall'indicazione della fonte e del responsabile dell'immissione, riproduzione, trasmissione o emanazione. Se per la validità di tali operazioni e degli atti emessi sia prevista l'apposizione di firma autografa, la stessa è sostituita dall'indicazione a stampa, sul documento prodotto dal sistema automatizzato, del nominativo del soggetto responsabile.

Tra l'altro l'articolo citato non afferma da nessuna parte che agli atti debba esserci copia firmata del verbale... quindi basterebbe un appunto siglato dall'agente accertatore?

Ad esempio se un agente vede passare un'autovettura il cui conducente parla al cellulare... basta che annoti ora e data, quanto visto e firmi... e passi tutto all'Ufficio verbali per la redazione del verbale in forma meccanizzata?
Grazie


Cosa ne pensate?



Ovviamente la firma originale dell'autore può essere omessa, con la dicitura "firma omessa ai sensi del D. Lgs 39/1993" solamente quando chi digita nel programma di scrittura (word) NON ha discrezionalità in ciò che scrive ed è quindi a contenuto vincolato.
- Se trasforma un PREAVVISO in un VERBALE non ha nessuna discrezionalità: deve solo aggiungere i dati del proprietario del veicolo
- Analogamente se trascrive "parola per parola" una lettera scritta a mano e firmata dal suo responsabile... NON è necesario che il responsabile la firmi, ma si potrà mettere la dicitura "firma omessa ai sensi..."
- La dicitura "firma omessa..." può essere utilizzata anche per comunicazioni che vengono generate in automatico da un programma informatico perché non c'è nessuna discrezinalità da parte del "data entry"

Non vedo altre casistiche...

La firma dell'autore è invece necessaria invece quando chi immette i dati ha una certa discrezionalità in quello che scrive.
In caso contrario il data entry potrebbe creare un documento a firma del suo responsabile senza che lui ne sia a conoscenza.

Per atti AUTOMATIZZATI si intende, in senso atecnico, che comportino discrezionalità
CCC
 
Messaggi: 68
Iscritto il: 31/10/2017, 23:45

Torna a Polizia locale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Paolo Gros

Funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l. tramite la quale è in grado di offrire servizi ad ampio spettro all’Ente.  Scarica CV >