Sanatorie edilizie

Sanatorie edilizie

Messaggioda marcoskier89 » 01/12/2017, 16:32

Buongiorno, mi è capitato il seguente caso..
Un proprietario di un immobile deve sanare un fabbricato che porta delle difformità da concessione edilizia del 1982 consistenti nella modifica alle bucature e la diversa distribuzione del vano scala. Opere realizzate nel 1983 in vigenza del titolo edilizio per il quale non è mai stata data la fine lavori.
Ad oggi volendo sanare che cosa deve presentare? un accertamento di conformità art. 36 per opere in difformità da "permesso di costruire" (all'epoca concessione edilizia) avendole realizzate in epoca in cui per fare dette opere era necessaria una concessione edilizia oppure deve presentare SCIA art. 37 o CILA 6bis comma 5 in sanatoria, che sono i titolo che dovrebbe presentare se dovesse fare i lavori adesso?
Grazie a chiunque risponderà!
marcoskier89
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 29/11/2017, 13:31

Re: Sanatorie edilizie

Messaggioda ilredelterrore » 24/04/2018, 10:11

marcoskier89 ha scritto:Buongiorno, mi è capitato il seguente caso..
Un proprietario di un immobile deve sanare un fabbricato che porta delle difformità da concessione edilizia del 1982 consistenti nella modifica alle bucature e la diversa distribuzione del vano scala. Opere realizzate nel 1983 in vigenza del titolo edilizio per il quale non è mai stata data la fine lavori.
Ad oggi volendo sanare che cosa deve presentare? un accertamento di conformità art. 36 per opere in difformità da "permesso di costruire" (all'epoca concessione edilizia) avendole realizzate in epoca in cui per fare dette opere era necessaria una concessione edilizia oppure deve presentare SCIA art. 37 o CILA 6bis comma 5 in sanatoria, che sono i titolo che dovrebbe presentare se dovesse fare i lavori adesso?
Grazie a chiunque risponderà!


ciao
scusami ma mi sono accorto solo ora di questa domanda di edilizia!!!
allora: art. 6 bis comma 5 sicuramente no: "5. La mancata comunicazione asseverata dell'inizio dei lavori comporta la sanzione pecuniaria pari a 1.000 euro. Tale sanzione è ridotta di due terzi se la comunicazione è effettuata spontaneamente quando l'intervento è in corso di esecuzione."
la può presentare ovviamente dalla sua entrata in vigore in poi... ovviamente poi quelle opere non sarebbero ammesse con una cila

unico modo è questo, anche perchè deve avere la doppia conformità, ovvero ai regolamenti del 1983 e a quelli attuali!

Art. 36 (L) - Accertamento di conformità

1. In caso di interventi realizzati in assenza di permesso di costruire, o in difformità da esso, ovvero in assenza di segnalazione certificata di inizio attività nelle ipotesi di cui all'articolo 23, comma 01, o in difformità da essa, fino alla scadenza dei termini di cui agli articoli 31, comma 3, 33, comma 1, 34, comma 1, e comunque fino all’irrogazione delle sanzioni amministrative, il responsabile dell’abuso, o l’attuale proprietario dell’immobile, possono ottenere il permesso in sanatoria se l’intervento risulti conforme alla disciplina urbanistica ed edilizia vigente sia al momento della realizzazione dello stesso, sia al momento della presentazione della domanda.
ilredelterrore
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 05/12/2017, 16:56


Torna a Ufficio tecnico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Paolo Gros

Funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l. tramite la quale è in grado di offrire servizi ad ampio spettro all’Ente.  Scarica CV >