RESIDENZA E ARRESTI DOMICILIARI

RESIDENZA E ARRESTI DOMICILIARI

Messaggioda ROSI2012 » 28/12/2016, 14:47

Ciao a tutti, sono nuova del mestiere e mi è capitato un caso anomalo.Signor ROSSI residente a Milano - condannato con pena passata in giudicato ( di cui io non ho alcuna comunicazione) - detenuto nel carcere di ROMA da meno di 2 anni - il signor Rossi è ancora residente a Milano - ora gli vengono concessi gli arresti domiciliari ( non so per quanto tempo o se è definitiva ) presso l'abitazione del fratello sita nel mio Comune - il sign. Rossi intende chiedere la residenza nel mio comune presso l'abitazione del fratello, che credo abbia già acconsentito ad ospitarlo per gli arresti domiciliari - Di tutto cio' io non ho alcuna comunicazione ufficiale - Ora mi chiedo:
- posso scriverlo per immigrazione o serve qualche autorizzazione o richiesta del tribunale o comunicazione che è agli arresti domiciliari?
- se gli arresti domiciliari sono a tempo determinato?
- per la carta di identità, posso rilasciargliela tranquillamente valida all'espatrio de non mi viene comunicato nulla?
grazie a tutti
ciao
ROSI2012
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 27/01/2015, 17:30

Torna a Servizi demografici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Paolo Gros

Funzionario di un ente comunale. Tra gli ideatori e gestori del blog “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Lucio Guerra

Responsabile Servizi Associati di una Unione Montana di Comuni. Tra i gestori e moderatori del forum “Gli enti locali – Paolo Gros, Lucio Guerra e Marco Lombardi on web”.  Scarica CV >

Marco Sigaudo

Opera nel settore della PA da oltre 15 anni, l’esperienza acquisita è confluita all’interno di Studio Sigaudo s.r.l. tramite la quale è in grado di offrire servizi ad ampio spettro all’Ente.  Scarica CV >